ELEMENTI DI FARMACOLOGIA CLINICA

Editore: EMSI – Edizioni Mediche Scientifiche Internazionali
farmacologia

50,00 

Esaurito

Confronta con altri libri
COD: es020 Categoria: Tag:

Descrizione

Presentazione È con vivo piacere che presento questo libro di Farmacologia Clinica, ideato e compilato con peculiari caratteristiche che lo rendono un testo vivo, attuale ed autorevole sia per il medico ospedaliero e il medico di famiglia, sia per gli specializzandi in farmacologia medica o in discipline cliniche. Il testo offre anche temi di sicuro interesse e di utilità per lo studente di medicina, per lo sperimentatore, per il monitor clinico e per quanti altri che, per compiti isti­tuzionali, pubblici o privati, devono impostare un trial clinico e devono individuare, controllare e valutare – come oggi si preferisce definire gli esiti o le conseguenze cli­niche di una terapia – gli Outcome. ani, Il libro si prefigge infatti il compito di far comprendere la complessa azione dei far­maci in base ai principi fondamentali della Farmacologia quando applicata alla Clinica. La Farmacologia Clinica, che nasce dalla Farmacologia, ambisce precisare particolari aspetti pratici d’impiego del farmaco, la cui importanza, ai fini della con­duzione di una corretta terapia nel singolo paziente, non è minore degli obiettivi terapeutici. Ilia E.M.S.I. L’azione farmacodinamica di un medicamento rappresenta per definizione una inter­ferenza artificiale col funzionamento dell’organismo dell ‘uomo; conseguentemente è vantaggioso e necessario conoscere adeguatamente, per una esatta prescrizione dei farmaci, le condizioni farmacocinetiche dell’organismo al quale si somministra un medicamento, vale a dire le caratteristiche cinetiche di un farmaco collegate sia a situazioni fisiologiche (gravidanza, allattamento, età avanzata e altre), sia a partico­lari concomitanti situazioni patologiche dell ‘individuo malato quali l’insufficienza epatica, l’insufficienza renale, l’insufficienza cardiaca, l’obesità. Questo libro fornisce al medico, in rapporto alle diverse situazioni fisiopatologiche, precise nozioni di biodisponibilità orale (a digiuno e dopo un pasto), cognizioni sul legame alle proteine plasmatiche, sull’emivita plasmatica, sulle vie di eliminazione del farmaco, sulla formazione di eventuali metaboliti attivi, sul volume di distribu­zione e sulla clearance. ;6P”37-2 Il medico può così riuscire ad determinare l’esatta dose necessaria per ottenere un preciso livello ematico, acquisizione che rappresenta il cuore della terapia: non esi­ste una dose standard per tutti pazienti né una dose massima per tutti pazienti. Determinare la dose individuale significa anche, in rapporto alla crescente efficacia e selettività di farmaci, minimizzare il rischio di reazioni avverse. Questo testo fornisce altresì notizie di rilevante importanza per decisioni terapeuti­che, in rapporto al diffondersi dell’autoprescrizione di farmaci “da banco”, all’uti­lizzo di cosiddetti farmaci alternativi e/o di prodotti salutistici (integratori alimen­tari, prodotti erboristici), le cui caratteristiche farmacologiche sono spesso molto poco note. Lo completano capitoli di rilevante interesse riguardanti il monitoraggio della concentrazione plasmatica dei farmaci, la farmacovigilanza, gli errori più fre­quenti nella prescrizione e somministrazione di farmaci e, last but not least, due appendici: una riguardante l’interazione tra farmaci e l’altra, ampia e completa, riguardante i principali dati farmacocinetici dei medicamenti disponibili in Italia. Prof. Luciano Caprino

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “ELEMENTI DI FARMACOLOGIA CLINICA”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.